Juventus – Roma 1-0: ancora stregato lo Stadium

La Roma perde ancora a Torino. Meglio i bianconeri per 70′, poi la reazione rabbiosa e la traversa di Florenzi, ma Schick spreca il gol del pari nel recupero

La Juventus batte la Roma 1 a 0 nel posticipo della 18^ giornata di Serie A. Stadium ancora stregato per i giallorossi, sempre sconfitti nelle 8 gare giocate, in una partita cruciale per il futuro del Campionato. I bianconeri partono forte e si portano in vantaggio proprio con l’ex Benatia, dopo un doppio miracolo di Alisson e con la difesa a guardare. Nella ripresa la Roma si sveglia troppo tardi e negli ultimi 10 minuti spaventa la Juve, ma le speranze di rimonta e probabilmente anche i sogni scudetto si infrangono quando in pieno recupero Schick si divora il gol del pari.

Juventus Roma: primo tempo

Juve molto meglio in avvio e già al 6′ potrebbe passare con Khedira, che calcia di poco a lato. Dopo appena 2 minuti ancora bianconeri pericolosi, ma stavolta è Mandzukic a spedire fuori di testa.

Il vantaggio dei padroni di casa sembra nell’aria e infatti al 19′ la Juve passa in vantaggio: angolo e zuccata ravvicinata di Chiellini, miracolo di Alisson, sulla respinta si avventa Benatia, ma è ancora bravissimo Alisson a deviare sulla traversa il tiro a botta sicura del marocchino; la palla però torna ancora sui piedi di Benatia, che questa volta fa 1-0. Vantaggio meritato, ma la difesa della Roma, in particolare Fazio, è apparsa troppo ferma e poco reattiva, concedendo ben due volte agli avversari di conquistare palla sulla respinta di Alisson prima e della traversa poi.

La Roma non reagisce e la Juve insiste: al 25′ episodio dubbio: Higuain approfitta di un’indecisione tra Fazio e Alisson e poi cade a terra toccato dal portiere giallorosso. Tagliavento lascia correre.

La Roma prova a reagire al 27′: Dzeko verticalizza per Perotti che arriva in area di rigore e crossa per El Shaarawy, il Faraone calcia male e il tiro è respinto da Szczesny. La Juve si rende ancora pericolosa con Higuain e ancora Benatia.

Juventus Roma: secondo tempo

Anche nella ripesa Juve molto meglio della Roma e al 55′ i bianconeri potrebbero chiudere i giochi: Pjanic serve palla per l’inserimento di Higuain, ma il Pipita spara alto sopra la traversa da ottima posizione. Al 66′ Alisson, il migliore dei suoi, salva su Matuidi.

Parte la girandola dei cambi, con Di Francesco che inserisce Schick e Pellegrini per El Shaarawy e Strootman. Allegri risponde con Bernardeschi e Marchisio per Cuadrado e Matuidi.

A 10′ dalla fine si sveglia la Roma, più con la forza della disperazione che con un’idea di gioco. All’80’ un tiro di Florenzi finisce sulla traversa, ma 10 minuti dopo Pjanic parte in contropiede e arriva al limite dell’area senza che nessuno provi a contrastarlo: gran tiro che un miracoloso Alisson devia sulla traversa.

Ma l’episodio chiave della partita va in scena al minuto 95: una leggerezza di Benatia libera Schick che si invola da solo verso la porta e si trova a tu per tu con  Szczesny. Il ceco avrebbe tempo per fare qualsiasi cosa, ma calcia malamente addosso al portiere, decretando così la vittoria della Juve.

Tabellino e pagelle di Juventus – Roma, Seria A 23/12/2017

Juventus: Szczesny 7; Barzagli 6, Benatia 7, Chiellini 6,5, Alex Sandro 6,5; Khedira 6, Pjanic 6,5, Matuidi 6,5 (78′ Marchisio 6); Cuadrado 6 (77′ Bernardeschi 6), Higuain 5,5, Mandzukic 6,5. Panchina: Pinsoglio, Loria, Asamoah, Bentancur, Costa, Dybala, Lichtsteiner, Pjaca, Rugani, Sturaro. Allenatore: Allegri 6,5.
Roma: Alisson 7; Florenzi 6, Manolas 6, Fazio 5, Kolarov 6; Nainggolan 5, De Rossi 5,5 (85′ Under sv), Strootman 5 (71′ Pellegrini 6); El Shaarawy 5 (68′ Schick 4), Dzeko 5, Perotti 5,5. Panchina: Skorupski, Gonalons, Juan Jesus, Moreno, Emerson, Peres, Gerson. Allenatore: Di Francesco 5,5.
Marcatori: 19′ Benatia (J)
Ammoniti: De Rossi (R), Cuadrado (J), Alex Sandro (J)“
Arbitro: Tagliavento di Terni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni