Barbieri a Roma, sono migliorati con il passare degli anni?

Simbolo di mascolinità e virilità, corta o lunga, folta o rasata, la barba maschile da sempre è considerata un classico per l’uomo.
Dal portale di esperti barbieri, scopriamo che in Italia da qualche anno, prosegue la tendenza hipster ed è comune sui volti maschili di qualsiasi età e classe sociale.

Una moda che molti barbieri si sono impegnati ad accogliere e che ha riscosso un successo inaspettato tra i clienti e gli stessi barbieri, che nel tempo hanno affinato le tecniche guadagnandosi un ruolo di responsabilità primaria nel mondo della moda maschile.

Nonostante siano molte le persone che ancora storcono il naso di fronte a questa fitta tendenza, e benché le polemiche non manchino mai, la barba sembra essere considerata sia dagli uomini che dalle donne, pura essenza maschile. Al giorno d’oggi, la realtà ci pone di fronte ad una moda intramontabile, destinata ad evolversi sempre di più e che di certo non accenna a tornare sui passi del viso glabro e imberbe.

Ma come si sono adattati i barbieri romani?

Di fronte alla moda incalzante e alle esigenze sempre più forti della clientela, i barbieri della bella Roma si sono impegnati tantissimo tentando di migliorare ogni tecnica possibile, andando incontro alla tendenza ma soprattutto affinando la cura del dettaglio e la tecnica particolareggiata che ricerca la forma di barba adatta ad ogni viso.

Non mancano, e non sono pochi, i barber corner dove la cura della barba non è solo questione di taglio: i barbieri romani offrono il miglior relax center arricchendosi di prodotti professionali per la cura quotidiana del look.
Andando in giro per la città, scopriamo con quanta enfasi, i barbieri capitolini curano la barba dei loro clienti, ma soprattutto quanto siano essi stessi appassionati e innamorati del proprio mestiere, un lavoro forse tra i più antichi al mondo, che non passerà mai e che appassiona sempre di più.

Dai barber center romani siamo sicuri di uscire curati e con il taglio giusto, grazie alla professionalità degli esperti, continuamente in fase di aggiornamento e ricerca.
Non passa certamente inosservato il rilievo estetico che si sta dando negli ultimi tempi a questa super tendenza: divenuta oramai una vocazione, la chiamano “barber passion”; è una tendenza che prevede duro lavoro e soprattutto attività di precisione e dedizione.

Una responsabilità non indifferente, soprattutto nei confronti degli uomini dell’era moderna, che vivono un’epoca dove la barba è vissuta come la parte più preziosa del proprio look, un biglietto da visita. Tutto è nelle mani del professionista e il barbiere romano sa che non deve sbagliare.

La questione non è soltanto seguire la moda, portare la barba lunga, e farsela aggiustare una tantum.
Il vero must per l’uomo del 2018 è prendersi cura della propria barba quotidianamente, come spiegato dal portale di riferimento sulla barba uomo lamettaorasoio.com e per farlo il barbiere consiglia il prodotto più adatto alla qualità dei propri capelli, la forma che si adatta meglio e il taglio di capelli che si sposa alla perfezione con la barba.

I tagli sono tanti e in grado di assecondare vari gusti: si va dal taglio old school passando per quello più indie, per poi finire con il classico e moderno hipster.
Un mondo composto da tendenze sì, ma anche e soprattutto da esperti barber artist, che seguono costantemente corsi per aggiornarsi e stare al passo con i tempi e con le esigenze del mercato.

Investendo tanta passione e tanto tempo, molti di loro hanno fondato scuole e organizzato eventi dimostrativi. Quando si dice: scegli il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno.

Un pensiero riguardo “Barbieri a Roma, sono migliorati con il passare degli anni?

  • 1 luglio 2018 in 10:55
    Permalink

    Peccato che, come in tutti gli ambiti, la moda porta tanti a improvvisarsi massimi esperti, senza in realtà esserlo! 🙁

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni