Sciopero Atac differito: il Prefetto blocca i sindacati

L’ordinanza della Prefettura blocca lo sciopero indetto dai sindacati: niente stop per bus e metro

Buone notizie per i pendolari romani: lo sciopero Atac proclamato per martedì 5 dicembre è stato differito. Lo ha deciso il prefetto di Roma Laura Basilone, in seguito all’incontro con i sindacati promotori della protesta. I rappresentanti di Orsa, Faisa Confail e Usb avevano confermato la loro volontà di scioperare martedì 5 dicembre, per protestare contro la firma del concordato Atac; si è reso pertanto necessaria la pubblicazione di un’ordinanza prefettizia con cui lo sciopero viene differito a data da destinarsi (probabilmente a gennaio), garantendo quindi la regolarità del servizio nella giornata di martedì prossimo.

Sciopero Atac differito: l’ordinanza della Prefettura

Nell’ordinanza si “invitano le organizzazioni sindacali ad operare un’eventuale riproclamazione dell’astensione nel mese di gennaio. Il provvedimento si è reso necessario in considerazione di una pluralità di circostanze quali il prevedibile incremento dei flussi turistici con l’approssimarsi delle Festività Natalizie ed in particolare della Festività dell’8 dicembre, lo svolgimento dell’incontro di calcio tra l’AS Roma e il Qarabag valevole per la Champions League, oltre a problematiche di ordine e sicurezza pubblica dovute al possibile sovraffollamento delle banchine della metropolitana e all’ulteriore congestionamento della viabilità in zone centrali della Capitale a seguito dell’apertura dei varchi del centro cittadino al transito di tutti i veicoli. Lo svolgimento dell’astensione prevista per il 5 dicembre rischiava, inoltre, di acuire la situazione di criticità già sofferta in questi giorni dal trasporto pubblico della Capitale anche a causa della diminuzione delle corse della Metropolitana”.

L’ordinanza ricostruisce anche l’incontro con le organizzazioni sindacali: “Nel corso dell’incontro di mediazione svolto nella giornata di oggi in Prefettura le organizzazioni sindacali, pur condividendo le preoccupazioni per le criticità innanzi illustrate, hanno ritenuto di non poter revocare lo sciopero proclamato. L’ordinanza prefettizia assicurerà, quindi, il regolare svolgimento dei servizi di trasporto pubblico locale della Capitale nella giornata del 5 dicembre 2017, evitando così gravi pregiudizi alla mobilita’ dei cittadini ed eventuali ricadute su altri diritti della collettività costituzionalmente garantiti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni