Viabilità Roma: 101 proposte per la sicurezza

La Consulta Cittadina per la Sicurezza Stradale ha presentato oggi al Comune le sue proposte per migliorare la viabilità sotto il profilo della sicurezza

Questa mattina la Consulta Cittadina per la Sicurezza stradale ha presentato in Campidoglio 101 proposte per migliorare la sicurezza stradale a Roma, frutto dei primi quattro mesi di lavoro di un tavolo di 150 esperti, composto da esponenti istituzionali, enti pubblici (ACI, ANCI, Anas, Astral, Università…), associazioni di categoria e rappresentanze dei Cittadini.

Le proposte puntano a migliorare la viabilità sotto il profilo della sicurezza, soprattutto per gli utenti deboli della strada (pedoni e ciclisti in primis). Tra le più significative si segnalano la riorganizzazione di via dell’Amba Aradam, l’installazione di bande rumorose sulla Cristoforo Colombo e sull’Aurelia, e di nuove pedane alle fermate dei bus. Una menzione anche allo snodo tra Tangenziale Est e A24, mentre altri interventi riguarderebbero invece il miglioramento della segnaletica.

Proposte viabilità: Cristoforo Colombo, Aurelia, Tangenziale Est e A24

Scendendo nel dettaglio delle proposte più significative per migliorare la viabilità a Roma, la Consulta ha proposto al Comune un intervento di riorganizzazione di via dell’Amba Aradam, con nuove corsie preferenziali per il trasporto pubblico e l’eliminazione della pedana bus al centro della carreggiata. L’intervento sarà completato dal rifacimento della segnaletica orizzontale.

Tra le proposte atte a migliorare la sicurezza stradale anche l’installazione di bande rumorose lungo i margini delle corsie di Cristoforo Colombo e Aurelia. Inoltre si è richiesta una riorganizzazione dello svincolo di confluenza tra i veicoli in uscita dalla galleria della Nuova Circonvallazione Interna, in direzione San Giovanni e quelli, in arrivo da via Tiburtina, diretti all’autostrada A24, eliminando l’intersezione stradale semaforizzata, che crea blocchi e rallentamenti a qualsiasi ora del giorno.

Infine è stata proposta l’installazione di nuove pedane rialzate alle fermate dei bus, sia per aumentare la sicurezza dei pedoni in attesa, che per tentare di arginare la sosta selvaggia.

“L’Amministrazione recepisce queste proposte e si impegna ad analizzarle una per una per metterle a bilancio nel prossimo triennio. Il lavoro della Consulta è stato inedito e ha visto la viva partecipazione di tecnici, associazioni, accademici ed enti pubblici. Un’operazione partecipata che ha individuato i piani prioritari per la messa in sicurezza della nostra città. Obiettivo rimane quello di diminuire drasticamente l’incidentalità sulle nostre strade”, il commento di Linda Meleo, assessore alla Città in Movimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni