Nuova corsia preferenziale in via Fiorentini

Aperta la nuova corsia preferenziale su via Filippo Fiorentini: “Così disegniamo la nostra idea di città”

Una nuova corsia preferenziale è stata istituita in via Filippo Fiorentini, con lo scopo di agevolare il collegamento di Centocelle (attraverso via Tor de Schiavi e viale della Serenissima) e Casal Bruciato con la Metro B, in particolare con la stazione Monti Tiburtini.

Visibilmente soddisfatto il consigliere M5S Enrico Stefàno: “Stiamo disegnando la nostra idea di città. Abbiamo iniziato a ristabilire le gerarchie, con il trasporto pubblico che merita di avere uno spazio riservato. Chi lo utilizza deve essere premiato spostandosi più velocemente possibile”.

Il corridoio della mobilità

Sulla corsia preferenziale di via Fiorentini non sono ancora stati installati i cordoli e i varchi elettronici, anzi in realtà al momento dell’apertura la stessa era ancora ostruita dai cassonetti, rimossi solo il giorno successivo, ma non manca l’ottimismo dell’amministrazione, che con questo provvedimento punta a rispolverare un vecchio progetto poi abbandonato, quello della creazione di un corridoio della mobilità di viale della Primavera fino alla stazione della Metro B Monti Tiburtini. “È solo l’inizio. Dieci anni fa qui si parlava di realizzare un corridoio della mobilità” ricorda ancora Stefàno. “Quando un anno e mezzo fa abbiamo ripreso a fare le preferenziali non si sapeva neppure chi le dovesse realizzare. Gli uffici a cui mi rivolsi, dissero che erano dieci anni che non si facevano più. Pertanto abbiamo dovuto ricostruire la macchina, oltre che sul piano burocratico amministrativo, anche su quello tecnico” ha concluso il consigliere.

La speranza è che questo progetto, sulla carta lodevole, non si riveli fallimentare come quello analogo che anni fa ha congestionato la mobilità e il traffico su Viale Palmiro Togliatti, restringendo un’arteria importante e trafficata per realizzare una corsia preferenziale. Anche quella nelle intenzioni doveva essere il primo passo per realizzare un corridoio della mobilità tra Cinecittà e Ponte Mammolo, con la proposta di istituire anche un tram o una metropolitana leggera. Altra scelta discutibile quella di realizzare anche una pista ciclabile al posto dei parcheggi, su una direttrice che oggettivamente non è fatta per essere percorsa in bici.

Corsia preferenziale via Fiorentini: evitare un’altra Portonaccio

Soprattutto sarà importante per il Comune evitare un pasticcio analogo a quello creato dalla preferenziale in via di Portonaccio, che a causa di un’inadeguata mancanza di comunicazione e carenza di segnaletica, ha prodotto una pioggia di multe e ricorsi, creando un caso spinosissimo per il Campidoglio, le cui sorti sono ancora incerte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni